Accesso utente

Accedi

Presentazione

L'Associazione Geotecnica Italiana è stata fondata il 19 dicembre 1947, a Milano, da un gruppo di studiosi, docenti universitari, noti professionisti e imprenditori attivi nel settore dell'ingegneria civile, i quali seppero intravedere con lungimiranza il notevole interesse tecnico e scientifico che la nuova disciplina, denominata Geotecnica, avrebbe di lì a poco suscitato.

A ricoprire la carica di presidente dell’associazione, con sede nel capoluogo lombardo al civico 8 di Via Matteotti, venne chiamato l'ing. Giovanni Rodio, noto in Italia e all'estero per le applicazioni d'avanguardia in campo geotecnico messe a punto dalle società da lui presiedute e dirette.

Nel 1952 la sede dell'AGI è stata trasferita da Milano a Napoli, quindi, nel 1962 a Roma, dove si trova ancora oggi.
La diffusione della disciplina geotecnica e l'intensa attività dell'associazione hanno assicurato un costante aumento del numero degli iscritti che sono oggi 1.100, di cui 30 soci collettivi. Organo ufficiale dell'Associazione è la “Rivista Italiana di Geotecnica”, fondata nel 1967 in sostituzione del bimestrale “Geotecnica”,  già organo ufficiale dell’AGI tra il 1954 e il 1966.

Sin dagli inizi, l'associazione si è impegnata nell’organizzare convegni dedicati a svariati argomenti tecnici cui partecipano anche studiosi stranieri. Il primo di questi incontri  si è tenuto a Napoli nel 1953; l'ultimo - il ventiduesimo - a Palermo nel 2004. L'Associazione ha organizzato con notevole successo numerose manifestazioni di respiro internazionale, tra cui il simposio “La Geotecnica delle Formazioni Strutturalmente Complesse”, tenutosi a Capri nel 1977; la “Decima Conferenza Europea di Meccanica delle Terre e Ingegneria delle Fondazioni (X ECSMFE)”, Firenze, maggio 1991; il “Simposio Internazionale su Previsioni e Riscontri in Meccanica e Ingegneria delle Rocce (EUROCK '96)”, Torino, settembre 1996;  l’“EuroGeo 2, Convegno Internazionale sui Geosintetici”, Bologna, ottobre 2000, e la recente “11th International Conference of IACMAG”, tenutasi a Torino nel giugno 2005.

L'AGI organizza regolarmente anche visite tecniche a lavori di particolare  interesse; è  tradizione  che visite di questo tipo figurino nel programma di ogni convegno nazionale. All'AGI è  affidata la rappresentanza nazionale della International Society of Soil Mechanics and Geotechnical Engineering (ISSMGE) e della International Society for Rock Mechanics (ISRM). In tale veste l’associazione partecipa alle elezioni degli organi direttivi e alle attività dei vari comitati di tali associazioni; invia propri rappresentanti in gruppi di lavoro internazionali che redigono norme e raccomandazioni; seleziona le memorie italiane da presentare ai convegni internazionali. Più recentemente all'AGI è stata attribuita la rappresentanza nazionale della Società Internazionale dei Geosintetici (IGS, International Geosynthetics Society) e della IACMAG (International Association for Computer Methods and Advances in Geomechanics).

L'Associazione mantiene stretti contatti con tutti gli istituti di geotecnica delle università italiane, con il Consiglio Nazionale delle Ricerche e con il Consiglio Superiore  dei Lavori Pubblici.